miércoles, 22 de agosto de 2012

Archeologia: leone in bronzo trovato in mare in Calabria


Scoperta anche armatura, poco distante da luogo dei bronzi Riace

Una scultura in bronzo dorato raffigurante un leone e' stata trovata in mare in Calabria al largo di Capo Zeffirio. Scoperta anche un'armatura in bronzo ed in rame, che era incastrata tra gli scogli in profondita'.

Il luogo del ritrovamento del leone e dell'armatura dista alcune decine di chilometri dal punto in cui, giusto 40 anni fa, furono trovati i Bronzi di Riace. Appresa la notizia, i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico di Cosenza hanno avviato una indagine sul ritrovamento: il comandante del nucleo patrimonio artistico, capitano Raffaele Giovinazzo, stamane si e' recato ad Africo per incontrare le persone che hanno ritrovato i reperti ai quali chiedera' di ricostruire tutto l'accaduto.

A ritrovare gli oggetti sono stati un appassionato di immersioni, Leo Morabito, e Bruno Bruzzaniti, turista in vacanza sulla costa ionica. I carabinieri accerteranno anche dove sono custoditi attualmente gli oggetti e le procedure per la segnalazione alla soprintendenza dei beni archeologici dell'avvenuto ritrovamento.

''Allo stato attuale - ha detto la soprintendente ai beni archeologici della Calabria, Simonetta Bonomi - non ho ancora avuto modo di poter visionare gli oggetti rinvenuti. Non abbiamo ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale circa il ritrovamento. Ho saputo che i carabinieri hanno avviato un'indagine e quindi attendiamo gli esiti''.

''Certo e' che ci sono delle presunte irregolarita' - ha aggiunto - di tutta la procedura. Pare infatti che il ritrovamento sia avvenuto il 16 agosto e non si sia ottemperato all'obbligo di informare le autorita' entro le 24 ore successive. Insomma ci sono una serie di elementi che vanno approfonditi e chiariti. Ed e' per questo che i carabinieri hanno avviato l'indagine''. Sul sito del ritrovamento ci sarebbero anche una statua ed un'intera nave. A renderlo noto e' Bruno Bruzzaniti, una delle persone che hanno rinvenuto i reperti.

''Quando sono entrato in acqua - ha detto Bruzzaniti - ho visto una statua che si trova incagliata tra gli scogli ed un pezzo di nave. Le maree pero' coprono tutto e quindi si deve essere proprio fortunati per poter vedere gli altri oggetti che si trovano ancora in fondo al mare''.

L'effige del leone e' alta circa cinquanta centimetri e pesa una quindicina di chilogrammi. Nella zona in cui e' stato trovato ci sono anche alcuni resti di vasi di colore nero e la statua incagliata negli scogli. La prima ipotesi e' che tutti gli oggetti appartenessero al carico di una nave affondata proprio davanti alle coste calabresi. Ora tocchera' agli esperti della Soprintendenza dei beni archeologici compiere accertamenti sugli oggetti ritrovati e stabilirne l'epoca a cui risalgono.
Fuente: http://ansamed.ansa.it/ansamed/it/notizie/rubriche/cultura/2012/08/21/Archeologia-leone-bronzo-trovato-mare-Calabria_7362987.html

No hay comentarios:

Publicar un comentario